COMUNICATO STAMPA 25/2005
FINALE CON VITTORIA EUROPEA
<<< INDICE COMUNICATI
15 Novembre 2005

Finale di stagione incandescente per i piloti della Scuderia Piave Jolly Club di Treviso. Il mese di ottobre si è aperto con la partecipazione alla suggestiva cronoscalata Coppa del Chianti Classico. Nel cuore della Toscana, i nostri portacolori hanno avuto a che fare con un avversario in più, la sfortuna, che ha impedito a buona parte di loro di avere le consuete soddisfazioni: Bertolazzi, Laterza e Vanin non sono neppure riusciti a
prendere il via e Roberto Peruch ha compromesso l’ottimo risultato in prova con un testacoda. Del gruppo, solo Roberto Dal Cin (Alfa Romeo 2600 Sprint) ha visto il traguardo: 25 assoluto.

Gli scalatori hanno dovuto attendere la mitica Cividale-Castelmonte, disputata dal 7 al 9 ottobre scorso, per ritornare a conseguire risultati all’altezza del team per il quale corrono. Lì, tra i boschi friulani, Dal Cin (Alfa Romeo 2600 Sprint), Laterza (Alfa Romeo Giulia 1300 Super) e Silvano Peruch (Fiat 124 Spider Abarth Rally) si sono aggiudicati il primo posto di classe, mentre Roberto Peruch (Renault Alpine 1300) ha dovuto ancora fare i conti con un guasto meccanico che l’ha costretto al ritiro.

In ambito continentale, invece, durante lo stesso fine settimana, Bo Warmenius riconquistava a Dijon, in Francia, la prestigiosa Coppa Fia GT al volante della sua Lotus Elan Turbosol. Per la terza volta consecutiva, la Scuderia Piave Jolly si è portata a casa l’ambita vittoria assoluta. Lo svedese, inoltre, sempre assieme all’amico Gunnar Turebrand, ha disputato anche la gara di durata per vetture turismo con la fida Ford Cortina Lotus Turbosol, giungendo al traguardo terzo di classe.

Soddisfazioni anche per Daniele Vettoretti, che ha corso a Monza (7-9/10) e a Vallelunga (29-30/10). Sul circuito lombardo ha ceduto il sedile della sua Honda Integra Arexons Gruppo A a Danny Zardo, che s’è classificato secondo assoluto e primo di classe; nella gara di durata, invece, assieme allo stesso Zardo e a Emilio Zago, ha portato la sua BMW M3 Arexons al quarto posto assoluto e terzo di classe. A Vallelunga, Vettoretti ha rispolverato la cara vecchia Austin Mini Cooper S Arexons per disputare, assieme a Emilio Zago, la gara di durata sulla lunghezza di 300 km, che l’ha visto nuovamente primeggiare nella sua classe. Eccellente anche il suo secondo posto di classe conquistato con la Integra Arexons Gruppo A nella gara valida per il Driver’s Trophy.

L’ultimo week-end di ottobre, infine, ha visto pure Guido Bertolazzi correre con la sua Fiat 128 Berlina nella Salita di Venere, in Sicilia, dove ha vinto la propria classe.

L’ufficio stampa
Per ulteriori informazioni:
E-mail: info@piavejolly.com

fax: +39 0422 540667