Coppa del Piave Revival 2021 – Svelato il percorso

Mancano due settimane alla 32° edizione di Coppa del Piave Revival in programma sabato 26 e domenica 27 giugno 2021.

La base operativa è ubicata all’Ippodromo Sant’Artemio di Treviso che ospita il Centro Accrediti, la Direzione Gara e le prime prove cronometrate sulla pista di trotto.

Tra le novità di quest’anno l’organizzazione riporta l’evento in Città nel pomeriggio di sabato con la sfilata “Esordio” riservata alle vetture iscritte che, con partenza dall’Ippodromo Sant’Artemio, transitano a “passo d’uomo” in Calmaggiore, Via XX Settembre, Via Toniolo, Via Reggimento Italia Libera, e riprendono la normale circolazione in Viale F.lli Bandiera rientrando all’Ippodromo.

Gli organizzatori hanno messo a punto un percorso di oltre 240 chilometri suddiviso in due gare dedicate sia alla Regolarità Classica che alla Regolarità Turistica.

I concorrenti si sfidano in rilevamenti di precisione distribuiti tra i vigneti delle suggestive strade collinari del Montello e della zona del Prosecco e raggiungono l’arrivo di Gara 1 all’Azienda Foss Marai.

In Gara 1, la prima e l’ultima serie di prove attraversano le veloci e sinuose strade del Montello, chiamato anche il Bosco dei Dogi, luogo di approvigionamento del legname della Serenissima Repubblica di Venezia, e si concludono al Sacrario Ossario Militare della Grande Guerra a Nervesa della Battaglia.

La seconda successione di passaggi cronometrati si sviluppa in mezzo a filari di vigne e boschi di castagni sul falsopiano di Collalto, che prende il nome dalla nobile famiglia, già Conti di Treviso, che ricevette le terre in dono dal re d’Italia Berengario nel 958, e continua ininterrotta sino ai nostri giorni.

Sulle strette e zigzaganti viuzze della zona di Refrontolo e Cison di Valmarino, nella Valle del Lierza, una delle valli di maggior rilievo paesaggistico della provincia di Treviso e teatro delle prove speciali del Rally della Marca Trevigiana, i concorrenti affrontano la terza sequenza di concatenate.

L’insidioso Madean accoglie la quarta serie di rilevamenti, salita impegnativa ed a tratti leggermente dissestata, dopo un lungo falsopiano, da cui poter ammirare  in una limpida serata un panorama mozzafiato, si “scollina” a Pianezze prima della veloce discesa su Valdobbiadene ed essere accolti dalla Famiglia Biasotto che ha il piacere di riservare il ristoro ai partecipanti in attesa della partenza di Gara 2.

Al chiaro di Luna piena che dista “solo” 367 km dalla Terra,  i conduttori iniziano Gara 2, cimentandosi sul Massiccio del Grappa.

La prova parte da Alano e percorre la salita angusta e sinuosa, valica lungo il fronte della Prima Guerra Mondiale per poi proseguire sulla strada del Monfenera; il percorso si presenta stretto e tortuoso con tornanti e allunghi.

Ancora una successione di rilevamenti sul tragitto dei rally per eccellenza, quello di Forcella Mostaccin e della salita al Monte Tomba, un susseguirsi di serrati tornanti da togliere il respiro e, finalmente, un lungo falsopiano per rilassarsi prima della breve ripida discesa a Pederobba.

L’arrivo di Gara 2 è previsto poco dopo la mezzanotte all’esclusivo Country Hotel & Spa Relais Monaco di Ponzano Veneto come pure la cerimonia di premiazione domenica 27 giugno alle ore 11:00 durante il consueto momento di convivialità.

Restate sintonizzati  su https://www.piavejolly.com/CoppaPiave/

e sul canale social Facebook CoppaPiaveRevival